ROMANZI & Racconti

la scrittura è una malattia subdola e perniciosa, al pari dell'ipertensione con strani effetti collaterali. Ecco quanto ha prodotto su di me.

Nessuno ha mai visto decadere l'atomo di idrogeno

Un licenziamento in tronco da digerire, un passato come autore di tv spazzatura da redimere, una casa acquistata alla cieca, un seminterrato da svuotare. Così ha inizio la seconda vita di Zeno Bizanti, ignaro protagonista che si vede recapitare alcune moleskine rinvenute in vari punti della città da stravaganti personaggi. Taccuini che sembrano celare il mistero di un mondo scomparso e di una società segreta. Per un capriccio del caso o uno scherzo del destino, tra rimandi letterari e continui dialoghi tra sogno e realtà, verità e finzione, si dipana un'avventura dai risvolti tragicomici, ricca di sorprese e inaspettati colpi di scena, alla fine della quale sarà lecito chiedersi se la verità non sia la più immaginaria delle soluzioni.

Carta Canta Edizioni 

14 Euro - 216 pag. Brossura

Postfazione: Sandro Bonvissuto

Copertina: Elena Miele

  • Secondo classificato al XV “Premio Internazionale Mondolibro” 2013.

  • Menzione d'onore al concorso “Scriviamo insieme” 2013.

  • Primo Classificato al VII "Premio Albero Andronico" 2013.

L'irreversibilità dell'uovo sodo

Gabriele Grodo è l'unico socio rimasto dell'agenzia di investigazioni Grodo&Luccherini. Senza passione né estro, arranca tra conti da pagare e clienti che non pagano. Finché un giorno viene contattato da un appassionato di scacchi che gli affida uno strano compito: comunicare all'imbattuto campione di scacchi Alfred Molling di aver perso una partita, condotta tramite posta e durata oltre dieci anni. Ha così inizio un viaggio intenso e stravagante, che porterà Gabriele nel "cuore di tenebra" della sua stessa esistenza. Non è possibile che l'uovo, una volta divenuto sodo, torni liquido. Ma la vita di un uomo? Almeno quella è reversibile? È sempre possibile che sia toccata dal dono del senso e della consapevolezza?

  • Premio speciale della critica al XIII concorso letterario “Le Muse ”.

  • Finalista al Concorso “AlberoAndronico” 2010.

  • Menzione d’Onore al concorso “Mario Pannunzio” 2010.

Alter Ego 2018

(Terza edizione)

13 Euro - 190 pag. 

Prefazione di Silvio Scorsi

Gruppo Albatros 2009

(Prima edizione)

La biblioteca delle idee morte

Poco meno che trentenne, laureato in lettere, amante della lettura e inserviente in una casa editrice: il protagonista di questo libro è un lavoratore modello, dedito all'ordine, alla precisione e... al furto. Ruba i manoscritti scartati, quei lavori che non saranno mai pubblicati e della cui sparizione nessuno in redazione si accorge. Il suo scopo? Salvaguardare gli autori incompresi, gli aspiranti scrittori, dando dignità alle loro idee, offrendo loro una fine decorosa e un'effettiva esistenza nello sgabuzzino della sua casa. I fogli polverosi accatastati sulle mensole diventano ben presto terre inesplorate non da colonizzare con la razionalità, ma da assaporare con l'istinto: odori, profumi, gusti che riaffiorano improvvisamente..

Bordeaux Edizioni 2013

(Seconda edizione)

10 Euro - 144 pag. Brossura

Disponibile anche in ebook

  • II classificato premio “Mario Soldati” 2008.

  • Finalista al Concorso “AlberoAndronico” 2008.

Il Filo 2007

(Prima edizione)

Prefazione di Francesco Fava

I dannati della Saint George​

I dannati della Saint George indaga il mistero dell’uomo che conosce se stesso e la propria ambigua natura attraverso il viaggio, misurandosi con i demoni che alimentano truci leggende raccontate da marinai superstiziosi nelle taverne dei porti. Pontuale ha introdotto con abilità e coerenza l’elemento fantastico quando, in una notte piovosa del 1901, l’uomo che vide in faccia il vecchio corsaro Sam bussò alla porta di Libero Gori, e lo convinse a intraprendere un periglioso viaggio di mare per affrontare le anime dannate del vascello pirata, il Saint George, in cerca di un’impossibile vendetta.
Cari lettori, in sintesi nel breve racconto troverete l’avventura “pura” di Salgari e di Stevenson, l’inquietudine di Conrad, la dimensione fantastica dei Pirati dei Caraibi.

(dalla prefazione di Claudio Gallo e Giuseppe Bonomi)

III classificato al premio letterario "Salgari short stories".

Alter Ego - 2017 

Collana: In Tasca

49 pag. - 4, 90 euro

Prefazione: Claudio Gallo, Giuseppe Bonomi

Certi ricordi non tornano

La Fortezza è una fabbrica di liquori ormai in disuso, compressa fra il Barrio e il Fiume. Tra i palazzi del quartiere periferico svetta il civico 49, ultimo baluardo di resistenza nei confronti della Panopticon, la società proprietaria dell’impianto che vorrebbe trasformare in un moderno centro commerciale. È qui che Michele, sedici anni, viene sorpreso a scrivere una grossa O con una A all’interno su un muro dell’edificio da Alfiero, un condomino con gli occhiali alla Pertini.

“L’inizio è insolitamente conradiano – un uomo cade in mare mentre un’onda si abbatte su una scialuppa. Ma subito una parola incrina, o semplicemente dissona, nell’immagine quasi sovratemporale da romanzo d’avventura di mare. È una parola ipercontemporenea: “resilienza”. Utile a leggere l’intero romanzo come una meditazione narrativa sul tema, o meglio ancora: un racconto lungo in cui lampeggia quel lemma come la chiave di un enigma.”(dalla prefazione di Paolo Di Paolo).

CartaCanta- 2018 

Collana: I Cantastorie

144 pag. - 13 euro

Prefazione: Paolo Di Paolo

Copertina: Elena Miele

  • Primo Classificato al IV "Premio Libri In Festval" 2019.

Seduto su un prato o chissà dove

​​Dal caldo delle coperte venir fuori e annusare quell’odore unico già nell’aria. Da dietro latte e biscotti osservare la mamma davanti i fornelli preparare il pranzo per il giorno della gita. Lavarsi bene il viso, i denti, sotto le braccia, indossare i vestiti puliti e preparati ai piedi del letto. Inforcare lo zaino che profuma come l’aria. Un bacio sulla guancia liscia della mamma con le ultime raccomandazioni. Un bacio sulla guancia irsuta del papà con le ultimissime raccomandazioni. Salire sul pullman, accomodarsi accanto all’amichetto del giorno, salutare i genitori mentre il motore sale di giri e le impronte di cioccolata restano aggrappate ai vetri.

Compreso nel volume
"Scritto e mangiato"
Giulio Perrone Editore - 2011
240 pag. - 18 euro
Vincitore del Premio Letterario "Bonsai"